Scheda tecnica Buracchi Ultimo 2013

Ultimo Riserva 2013

Vino Nobile di Montepulciano D.O.C.G.

La produzione

Fedele al vecchio detto secondo il quale “per fare un buon vino, ci vogliono delle buon uve”, abbiamo sempre effettuato pratiche manuali in vigna. Anche nell’annata 2013 tutte le operazioni in vigna sono state effettuate in maniera manuale, all’interno delle nostre ex proprietà presso Cervognano di Montepulciano, una delle zone più pregiate per la produzione di Vino Nobile di Montepulciano all’interno del territorio comunale.

L’uvaggio

Abbiamo sempre creduto nel Sangiovese: possente, verace, indomabile esattamente come noi toscani. Per questo motivo abbiamo deciso di farne la colonna portante di Ultimo Riserva 2013. L’annata 2013 dopotutto esprime un Sangiovese scalpitante, dalla freschezza quasi preponente, che necessitava di una nota d’eleganza, di fermezza per potersi esprimere al meglio. Così abbiamo aggiunto un piccolo tocco di Cabernet Sauvignon, da sempre vitigno complesso al pari del Sangiovese ed opposto in quanto a caratteristiche in pianta e rese in termini di olfatto e gusto. Quel Cabernet che conferisce grazia, una punta di stabilità ad un vino fortemente toscano, adatto proprio per la sua spinta acida a lunghi invecchiamenti.

L’invecchiamento

Invecchiato 2 anni in botti di Rovere di Slavonia, poi passato in botti di cemento vetrificato dov’è rimasto 1 anno. Affinamento minimo di 6 mesi in bottiglia. In commercio da Luglio 2017.

Note di degustazione

Colore rosso rubino tendente al granato. Limpido. In bocca i sentori del Nobile: frutti rossi, ciliegia, prugna, privo di quell’appena percettibile sentore di legno che s’avverte al naso. L’imponente freschezza oltre ad essere marchio di fabbrica del Sangiovese è anche caratteristica dell’annata 2013, capace di assicurare grandi vini da invecchiamento capaci di mantenere nel tempo buone caratteristiche organolettiche.

Abbinamenti in cucina

Da bere in tutte le occasioni: ottimo con piatti tipici della tradizione toscana come le carni rosse, la selvaggina, primi piatti con ragù a base di carne, formaggi stagionati. Sorprendente con alimenti grassi come i formaggi – in particolar modo quelli a pasta molle -: vi ripulirà la bocca. Inaspettato con secondi piatti di pesce, specie se alla griglia o al forno con contorno di patate, pomodorini ed erbe aromatiche. Insolito ed intrigante con pomodoro e uova.

Ultimo Riserva 2014

Vino Nobile di Montepulciano D.O.C.G.

La produzione

Fedele al vecchio detto secondo il quale “per fare un buon vino, ci vogliono delle buon uve”, abbiamo sempre effettuato pratiche manuali in vigna. Anche nell’annata 2013 tutte le operazioni in vigna sono state effettuate in maniera manuale, all’interno delle nostre ex proprietà presso Cervognano di Montepulciano, una delle zone più pregiate per la produzione di Vino Nobile di Montepulciano all’interno del territorio comunale.

L’uvaggio

L’annata 2014, difficile sotto molti punti di vista, ha richiesto la necessità di dare un aiuto in più al Sangiovese, che ha risentito maggiormente delle condizioni climatiche peculiari dell’estate. All’80% di Sangiovese abbiamo scelto pertanto di affiancare un maggiore quantitativo di Cabernet Sauvignon, per regalare questa volta non soltanto eleganza e bouquet ma anche per bilanciare una struttura non così fresca e capace di sostenere lunghi invecchiamenti come quella dell’anno precedente. Il 2014 risulterà pertanto più fruttato, speziato al naso e forse più equilibrato in bocca – merito del Cabernet – e sicuramente meno tannico e vigoroso del 2013.

L’invecchiamento

Invecchiato 2 anni in botti di Rovere di Slavonia, poi passato in botti di cemento vetrificato dov’è rimasto 1 anno. Affinamento minimo di 6 mesi in bottiglia. Già imbottigliato, sarà posto in commercio dal 2018.

Note di degustazione

Assieme il Sangiovese ed il Cabernet Sauvignon riescono a dare il meglio: fondendosi in un prodotto elegante ed equilibrato. Al naso è totalmente diverso dal 2013: sparisce la potente acidità del Sangiovese, compaiono sentori raffinati di vaniglia, il profumo vellutato e sensuale dei frutti rossi, una nota speziata ed un lontano ricordo di fiori. Tannino presente ma mai fastidioso. Colore rosso rubino. Limpido. In bocca i sentori tipici del Nobile: frutti rossi, prugna, ciliegia.

Scheda tecnica Buracchi Ultimo 2014

CONTATTACI

Contattaci e saremo felici di poterti rispondere al più presto!

Sending

©2019 Az. Agr. Buracchi di Marco Buracchi • P.IVA: 00924140528

made with ♥︎ by ItalyAddicted Communication

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!

Log in with your credentials

Forgot your details?